Ernestomeda mod. Elektra

SEGNI SEMPLICI E SOBRI. CINQUE STRATI ORIZZONTALI.

Elektra è una cucina di grande importanza, dall’immagine pulita, capace di comunicare un piacevole equilibrio etico-estetico. La funzione di contenere le attrezzature più ingombranti e voluminose presenti in cucina, è stata assegnata in Elektra, allo strato più basso e profondo della stessa, formato da una sequenza di cassettoni, ricchi di accessori per gestirne al meglio il capiente volume. Il secondo strato, rappresentato dalla fascia sottopiano, oltre a creare spazi sanitari in corrispondenza dei lavelli, serve a contenere tutti gli utensili che hanno la necessità di essere facilmente reperibili. I grandi cassetti che formano questo secondo strato sono, come per i cassettoni sottostanti, variamente attrezzabili.

Il piano lavoro, cuore di Elektra, è lo strato più diversamente personalizzabile per funzionalità e per estetica; si possono liberamente utilizzare e combinare materiali come l’acciaio inox, il Corian®, il marmo, con varie sagome, forme e spessori. Il quarto e quinto strato di Elektra identificano la zona pensile della cucina. Il quarto strato, posizionato ad una altezza che ne permette una facile ispezione ed un immediato utilizzo, ha una originale ed insolita apertura a ribalta, che lascia libertà di movimento per riporre o togliere tutto quanto deve essere di continuo utilizzato, il quinto e ultimo strato è di fatto una capiente dispensa, raggiungibile anche senza l’ausilio dello scaleo.

 

 

 

Written by:

Comments are closed.